Periodo Cibernetico dal 2011

In questo momento creativo l’immaginazione prende il sopravvento, manifestando una necessità di pensiero e di libertà che va oltre la distesa atmosfera di montagna e la carica di nuova umanità, densa di colore.

 

2011 Uomo Cibernetico

 


2011-2013 periodo Cibernetico

 


2011-2013 Scene di teatro

Una nuvola-pensiero e una parete, che è limite e superamento dello stesso, sospese nello spazio di una scenografia di teatro, “cercando fantasiose vie di fuga tra le quinte”.

 

Nel 2013, la mostra Camposeo e Zoncato: pietra e colore nella pieve sancisce questo passaggio creativo, descritto dalle parole di Valentina Casarotto e Floriana Donati.

 


2016 Cambiamento

Il passaggio verso un ritrovato bisogno di sconfinata apertura si attua attraverso la velatura bianca, una cancellazione parziale e decisa del residuo figurativo, che stabilisce una nuova partenza verso l’infinito.

 

Lo descrive Floriana Donati.

 


2016 Donna Cibernetica

Sintesi ultima di umanità, pensiero e leggerezza.

Donna Cibernetica, 2016 – olio su tela, 50x100cm

 


2017 Uomo Cibernetico 4 – Autoritratto

Ovvero un autoritratto cibernetico.

Maurizio Camposeo artista, 2017 - Uomo Cibernetico 4 Autoritratto

Uomo Cibernetico 4 – Autoritratto, 2017 – olio su tela, 50x100cm

 


Vai a:
Annunci